Come faccio a ridurre il mio impatto sull’ambiente? - Impact

Come faccio a ridurre il mio impatto sull’ambiente?


1. Compra meno oggetti

Di tutte le materie prime che prendiamo dalla natura e trasformiamo in prodotti, i due terzi circa finiscono tra i rifiuti. La salute del pianeta dipende quindi dal fatto che tutti noi ci procuriamo in modo sostenibile gli oggetti di cui abbiamo realmente bisogno e li riutilizziamo quando non ci servono più.

2. Mangia  vegetale

“Allevare 80 miliardi di animali ogni anno a scopo alimentare mette decisamente a dura prova il nostro pianeta soprattutto a causa del terreno necessario per coltivare e raccogliere i foraggi che si tratti di soia, mais o erba” spiega il regista Kip Andersen che ha prodotto la serie di documentari a tema ambientalista Cowspiracy: The Sustainability Secret e Seaspiracy. Secondo Andersen, “si tratta della causa principale della distruzione dell’habitat, del consumo di acqua, dell’inquinamento, della deforestazione e dell’estinzione della fauna selvatica.”

3. Evita la plastica usa e getta

Ogni anno produciamo 300 milioni di tonnellate di rifiuti di plastica: quasi il peso dell’intera popolazione umana. Solo il 9% circa dei rifiuti plastici viene riciclato mentre il resto si accumula nelle discariche, nei fiumi e nei mari. Purtroppo riciclare non è sufficiente per uscire da questa crisi ambientale. Quindi, nelle tue gite all’aperto, porta sempre con te bicchieri per il caffè, borraccia e posate riutilizzabili.

4. Usa detergenti ecologici

Avere la casa pulita non è mai stato così essenziale ma non è necessario scatenare una tempesta tossica per ottenere questo risultato. Gli scaffali dei supermercati sono ancora carichi di prodotti di pulizia in confezioni di plastica piene zeppe di sostanze chimiche potenzialmente dannose per la salute dell’uomo e del pianeta. Sostituisci la candeggina corrosiva con il bicarbonato di sodio o l’aceto per pulire i bagni e gli scarichi oppure, per il bagno o la cucina, scegli prodotti di pulizia più delicati di aziende più attente all’ambiente.

5. Pensa alle microfibre

Non è solo il mare di plastica che vediamo portato a riva sulle spiagge di tutto il mondo a danneggiare l’ambiente. Durante ogni ciclo di lavaggio casalingo i materiali sintetici rilasciano all’incirca 700.000 microfibre: minuscole particelle di plastica che scivolano attraverso gli attuali sistemi di filtraggio per finire nei nostri mari dove vengono ingerite dagli organismi acquatici. Secondo uno studio il 63% dei gamberetti del Mare del Nord contiene fibre sintetiche.

6. Difendi la fauna selvatica

La pandemia di COVID-19 è uno dei segnali più evidenti che la natura ci ha dato per dirci che il modo in cui trattiamo le creature con le quali condividiamo questo pianeta deve cambiare. Le popolazioni globali di mammiferi, uccelli, anfibi, rettili e pesci hanno subito un declino medio di due terzi in meno di mezzo secolo. Il nostro destino è così intrecciato al loro, che mai come ora è fondamentale difendere chi non ha voce.

7. Inizia da giovane

Non è mai troppo presto per diventare un guerriero ecologico. Si stima che ogni giorno nel Regno Unito finiscano tra i rifiuti otto milioni di pannolini usa e getta fatti in gran parte di plastica, ognuno dei quali ha bisogno di 500 anni per decomporsi. Se in casa tua c’è un neonato, cerca un’alternativa sostenibile ai pannolini monouso: ora ne sono disponibili versioni biodegradabili e anche i vecchi pannolini riutilizzabili stanno tornando di moda permettendo di ridurre significativamente i rifiuti e i costi

8. Lascia i pesci nel mare

“Prelevare dall’oceano 1.500 miliardi di pesci per cibare gli umani ogni anno è di gran lunga la principale causa del collasso della biodiversità che sta avvenendo nei nostri oceani indipendentemente dal fatto che le attività di pesca siano commerciali, ‘sostenibili’ o di allevamento”, afferma il regista di Seaspiracy e Cowspiracy, Kip Andersen. “L’oceano semplicemente non può far fronte a un saccheggio di tali dimensioni”. Integra la quota di pesce nella tua dieta con alternative vegetali al pesce

logo

© 2022, Impact Corp. All right reserved - Privacy Policy - Cookie Policy